Anna Maria Chiuri

Mezzo-soprano

events

  • Amneris in Verdi's "Aida"
    July 11, 16, 20, 23, 2017 - Arena di Verona
  • Amneris in Verdi's "Aida"
    July 30 - Aug. 5, 11, 14, 2017 - Opera Sferisterio di Macerata
  • Verdi's "Messa da Requiem"
    Aug. 19 and 20, 2017 - Festival de Musique La Chaise Dieu
  • Amneris in "Aida"
    September 15 and 17, 2017 - Shangai Opera House
  • Gran Gala Perosiano
    September 23, 2017 - Cattedrale di Tortona (Torino)

Biography

Die Südtirolerin Anna Maria Chiuri studierte am "Conservatorio Arrigo Boito" in Parma und perfektionierte sich mit Franco Corelli. 

Zu ihrem Repertoire gehören Rollen wie Amneris, Azucena, Mrs. Quickly, Eboli, Santuzza, Principessa di Bouillon, Carmen, Dalila, Ortrud, Fricka, Klytämnestra, Herodias. 

Sie war neulich an der Mailänder Scala als Marcellina in Le nozze di Figaro in der Neuinszenierung von F. Wake-Walker und dem Dirigat von F. Welser-Möst und als Aldalgida in Norma am Teatro Filarmonico di Verona zu hören. Demnächst singt sie an der National Opera in Beijing als Ulrica in Un ballo in maschera

NÄCHSTE PROJEKTE: Amneris in Aida an der Arena di Verona; Aida beim Festival Macerata nter R. Frizza und F. Micheli; Verdis Messa da Requiem mit La Verdi Milano beim La Chiase Dieu Festival de Musique unter D. Kauka; Aida beim NCPA in Shangai unter Xu Zhong; Mrs. Quickly in Falstaff unter by Z. Mehta beim NCPA in Beijing; Puccinis Il Trittico am Teatro Comunale di Modena, Teatro Municipale di Piacenza und Teatro Valli di Reggio Emilia unter A. Sisillo; Scriabins 1. Sinfonie mit dem Orchestra di Santa Cecilia unter G. Noseda; La fille du regiment beim NCPA in Beijing. 

Unter ihren jüngsten Erfolgen sind besonders zu erwähnen: Festival Stresa, Kantate Alexander Nevsky (Noseda); Teatro Regio di Torino, Aida und Mahlers 2. Sinfonie (Noseda); Teatri Lombardia, Un Ballo in Maschera (Mianiti/Berloffa); Opera di Firenze, Suor Angelica/Goyescas (De Rosa/Xu Zhong); Teatro Massimo di Palermo und Royal Opera House Muscat, La fille du Regiment (Keri-Lynn Wilson/Pizzi); Teatro Regio di Torino, La donna serpente (Noseda); Teatro Regio di Parma, Rückert Lieder und Lieder eines fahrenden Gesellen (Lanzillotta); Teatro Massimo di Palermo, Königin/Weinbergers Svanda (Agrest/Köhler); Carnegie Hall/New York, Chigago, Ann Arbor/Detroit, Toronto, Edwige/Guglielmo Tell (Noseda); Teatro Sociale Rovigo, Il trovatore (Panizza/Kocsár);  Teatro Regio Torino, Suor Angelica/Goyescas (Renzetti/De Rosa); Orquestra de Cadaques in Barcelona, Mendelssohn-Bartholdys Die erste Walpurgisnacht (Noseda); Teatro Lirico di Cagliari, Aida (Allemandi). 

Neulich feierte Anna Maria Chiuri einen großen Erfolg bei ihrem Debüt beim Mostly Mozart Festival in New York mit Beethovens IX. Sinfonie und beim Edimburgh Festival in Guglielmo Tell. Weitere erfolgreiche Engagements waren: Guglielmo Tell am Teatro Regio Turin (Vick/Noseda); Fricka in Rheingold/Walküre am Teatro Massimo di Palermo (Vick/Inkinen); Eboli in Don Carlo am Teatro Regio in Turin (Noseda/De Ana) und an der Mailänder Scala unter F. Luisi; Falstaff mit dem Israel Philharmonic Orchestra in Tel Aviv unter Z. Mehta; Aida mit dem Opera Royal de Wallonie; Adriana Lecouvreur in Turin (Palumbo/Mariani); Klytämnestra in Elektra (Kuhn/Schweigkofler) in Bozen, Modena, Ferrara, Piacenza; La Forza del Destino in Macerata (Callegari/Pizzi), Un Ballo in maschera in Liège; Vittorio Gnecchis Cassandra (Humburg/Rech) in Catania; Il Trovatore in Venedig (Frizza/Mariani); Salome in Bozen, Modena und Piacenza (Schweigkofler/Bareza); Der Rosenkavalier in Florenz (Mehta/Gramms); Donna Elvira in Don Giovanni in Savona.

Gefragt auch im Konzertfach hat Anna Maria Chiuri u.a. Bruckners Te Deum unter Mehta in Florenz, Mendelssohn-Bartholdys Ein Sommernachtstraum in Parma unter Temirkanov, Gianni Schicchi (konzertant) in Santa Cecilia unter V. Jurowski, Mozarts Requiem unter Mehta in Florenz, Berlioz’ Les Troyens unter Soudant in Catania, Mahlers Das Lied von der Erde mit dem Belgrad Philharmonic Orchestra, Verdis Messa da Requiem mit dem Czech Philharmonic Orchestra unter Zanetti am Prager Rudolfinum, Beethovens IX. Sinfonie in Turin unter Noseda, Wagner’s Wesendonck Lieder am Ravello Festival gesungen.  

Für Bongiovanni hat sie Pasqua fiorentina von Isidoro Capitanio, Bellinis Messa in Sol und Sammartinis Sakralmusik aufgenommen. Für Artè ist Un Ballo in Maschera unter dem Dirigat von Riccardo Chailly erschienen. 

Operatic repetroire

BELLININORMA, Aldalgisa

BIZETCARMEN, Carmen

ČAJKOVSKIJTHE MAID OF ORLEANS, Joan

CILEAADRIANA LECOUVREUR, Principessa di Bouillon

DONIZETTILA FAVORITA

GRANADOS: GOYESCAS, Pepe

HINDEMITHSANCTA SUSANNA

MASCAGNICAVALLERIA RUSTICANA, Santuzza

MOZARTDON GIOVANNI, Donna Elvira

MUSSORSKYBORIS GODUNOV, Marina

PONCHIELLILA GIOCONDA, Laura – Cieca

PUCCINIGIANNI SCHICCHI, Zita - Ciesca - IL TABARRO, Frugola - SUOR ANGELICA, Zia Principessa

PURCELLDIDO AND ENEA, Dido

RACHMANINOVALEKO, Zemfira

ROSSINIL'ITALIANA IN ALGERI, Isabella

SAINT-SAENS: SAMSON ET DALILA, Dalila

STRAUSSELEKTRA, Klytämnestra - SALOME, Herodias - DER ROSENKAVALIER, Annina

VERDIAIDA, Amneris - DON CARLO, Eboli - FALSTAFF, Mrs. Quickly - IL TROVATORE, Azucena - LUISA MILLER - NABUCCO, Fenena - RIGOLETTO, Maddalena - UN BALLO IN MASCHERA, Ulrica - LA FORZA DEL DESTINO, Preziosilla

WAGNERLOHENRIN, Ortrud - DAS RHEINGOLD, Flosshilde – Fricka - DIE WALKUERE, Fricka PARSIFAL, Kundry

WEINBERGERSVANDA DUDAK, La regina di ghiaccio

Concert Reprtoire

BACH:DAS WEIHNACHTSORATORIUM - MAGNIFICAT

BRITTENCABARET SONGS - TIT FOR TAT

ČAJKOVSKIJLIEDER

DALLAPICCOLAMELODIE ITALIANE

DEBUSSY:QUATRE MÉLODIES SUR DES POÈMES DE PAUL VERLAINE - TROIS CHANSONS DE BILITIS

DE FALLA:EL AMOR BRUJO - SIETE CANCIONES POPULARES ESPAÑOLAS

DVORAKGYPSY SONGS - STABAT MATER - REQUIEM

GERSHWINSONGS

GRANADOSTONADILLOS EN ESTILO ANTIGUO

HINDEMITHLIEDER

LISZTLIEDER

MAHLERDES KNABEN WUNDERHORN - KINDERTOTENLIEDER - DAS LIED VON DER ERDE - LIEDER EINES FAHRENDEN GESELLEN - RÜCKERTLIEDER - 2. SINFONIE - 4. SINFONIE

MALIPIEROMELODIE ITALIANE

MENDELSSOHNSOMMERNACHTSTRAUM - DIE ERSTE WALPURIGSNACHT

MONTSALVATGECINCO CANCIONES NEGRAS

MOZARTREQUIEM

OFFENBACHFABELN VON LA FONTAINE

PARTL'ABBÉ AGATHON (on CD)

PIZZETTIMELODIE ITALIANE

POULANCMÉLODIES

RACHMANINOV:LIEDER

RESPIGHIMELODIE - IL TRAMONTO

RODRIGOQUATRO MADRIGALES AMATORIOS

ROSSINIPETITE MESSE SOLENELLE - STABAT MATER

SATIEMELODIES ET CHANSONS - SONGS

SHOSTAKOVICHSPANISH SONGS

SCHUMANNDICHTERLIEBE - FRAUEN LIEBE UND LEBEN - FAUST SZENEN

STRAUSSLIEDER

STRAWINSKISONGS - PULCINELLA

TOSTIROMANZE SU TESTI DI D'ANNUNZIO

WAGNER: WESENDONKLIEDER

WEILSONGS

VERDIMESSA DA REQUIEM

WOLF-FERRARIMELODIE ITALIANE

Marcellina in "Le nozze di Figaro" - Teatro alla Scala di Milano


"Di buona corposità vocale la Marcellina di Anna Maria Chiuri nel primo duetto con Susanna" operaclick.com

" ... ist ebenso gut besetzt wie Anna Maria Chiuri (Marcellina)" kurier.at


Amneris in "Aida" - Teatro Regio di Torino


"Anna Maria Chiuri colpisce, oltre che per la voce tecnicamente controllata e di bella grana timbrica, per l'attenzione al dettato espressivo con cui costruisce passo dopo passo un'Amneris che sa cantar d'amore (bellissimi i sensuali attacchi a mezza voce e l'espressivo legato in "Ah! Vieni amor mio, m'inebria") ma anche essere incisiva e coinvolgente nella scena del giudizio, con piena attenzione al senso della parola in funzione della credibilità drammatica del personaggio." L'Opera (Alessandro Mormile) 

"Eccellente è l'Amneris di Anna Maria Chiuri. Voce brunita, colore interessante, timbro piacevole, linea di canto omogenea, dalle note basse mai snaturate agli acuti ben sostenuti, pregevoli i piani. Emozionante tutto il quarto atto, da “L'aborrita rivale” a “Pace t'imploro”." liricamente.it

"Particolarmente efficace, nel finale, è stata proprio la contrapposizione delle due voci femminili: ala serenità di Aida faceva da contraltare la tinta terrea di Amneris, artefice della propria infelicità. Il mezzosoprano Anna Maria Chiuri interpreta con grande pathos la principessa egizia nel corso dell’ultimo atto, durante il quale ha agio di esprimerne a tutto tondo il carattere impulsivo e violento, dominato da una passionalità incontrollata. La recita della Chiuri si è caratterizzata per una progressiva messa a fuoco vocale e interpretativa, e ha preso il volo nel finale II, con la pungente frase «Venga or la schiava, venga a rapirmi l’amor mio… se l’osa»." GBOpera


Zia Principessa in "Suor Angelica" - Opera di Firenze


"La Zia Principessa di Anna Maria Chiuri, è stata superbamente sadica e implacabile; il timbro scuro come si conviene ad una voce contraltile, l’entrata sontuosa cadenzata a tempo di musica ed il modo di suggellare i suoi interventi con una perentorietà che non lasciava scampo ad equivoci, ha portato ad un risultato vocale scenico ed interpretativo di grande livello;"
Gliamicidellamusica.net


Amneris in "Aida" - Teatro Lirico di Cagliari


"(...) alla prorompente vocalità di Anna Maria Chiuri. Proprio il mezzosoprano altoatesino è stata la punta di diamante del cast: interprete di indubbia intelligenza e dalle risorse vocali pressoché illimitate, ha tratteggiato al meglio le varie sfaccettature del personaggio di Amneris (ora principessa accecata dalla luce del trono, ora vendicatrice pervasa da folle gelosia, ora donna disperata che tenta di riscattare il suo amore dall’ineluttabile destino di cui lei stessa è stata artefice) destinate ad esplodere nel meraviglioso, struggente anatema finale." OPERACLICK


Pepa/Zia Principessa in "Goyescas/Suor Angelica" - Teatro Regio di Torino


"Accanto alla protagonista, il mezzosoprano Anna Maria Chiuri che ha perfettamente calzato i panni dell’inesorabile zia Principessa. Attraverso l’interpretazione vocale e scenica – passi lenti, movenze minime – , riesce a rendere l’agire duro, glaciale, freddo, calcolatore di una nobile che, dopo sette anni, ritorna dalla nipote solo per farla rinunciare alla sua parte di eredità in favore della sorella minore, Anna Viola, prossima alle nozze. A nulla vale infatti l’invito di Suor Angelica: Ispiratevi a questo luogo santo… È luogo di clemenza, è luogo di pietà!  A cui la zia prontamente risponde: Di penitenza! […], cogliendo subito dopo l’occasione per rinfacciarle con crudezza Chi per amore condonò la colpa di cui macchiaste il nostro bianco stemma!Un interessante duetto ben interpretato dalle due cantanti che porterà poi, una volta appresa la notizia della morte del figlio di ben due anni prima, Suor Angelica al suicidio.“
ArtInMovimento Magazine

"(...) il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, dalla voce pastosa e sicura, nella parte della popolana Pepa (la Chiuri è tra l’altro l’unico anello di congiunzione vocale tra i due titoli, perché ritorna in Suor Angelica come zia Principessa). ... Come si diceva, torna sulla scena Anna Maria Chiuri nel ruolo, brevissimo eppure quanto mai intenso, della zia Principessa, che porge nei tradizionali termini di lugubre spietatezza: la voce è autorevole ed efficace." Michele Curnis - GBOpera

"Ottima la resa sonora della Pepa di Anna Maria Chiuri. (...) La affianca l’altrettanto eccellente Anna Maria Chiuri nei panni di una Zia Principessa che, inaspettatamente e in maniera molto commovente, si lascia scappare un singhiozzo. Il suo fare algido, ma che lascia intravedere un piccolo spiraglio di umanità, accompagnato da una vocalità piena e profonda, nonché da una musicalità invidiabile, fanno della sua interpretazione un modello da seguire." William Fratti - Opera Libera 

"Coinvolgente e passionale il mezzo-soprano Anna Maria Chiuri, unica che farà parte anche del cast monacale. (…) Alla Nizza si affianca, per ottime capacità sia vocali che recitative, la già citata Anna Maria Chiuri – Pepa in Goyescas – questa volta nei panni della perfida Zia Principessa." Anna Girardi - Amadeus Online
 
"Mezzo Anna Maria Chiuri was the only cast principal featured in both casts. (…) Also very convincing was Anna Maria Chiuri, a really relentless Principessa." The operacritic.com 
 
"Convince pienamente la zia Principessa di Anna Maria Chiuri dalla voce scura e inquietante e si percepisce un’approfondita frequentazione del ruolo." Ilaria Bellini - teatro.it 
 
"Molto bene Anna Maria Chiuri nel ruolo della algida e impassibile zia Principessa (superbo e da brivido il momento in cui comunica con notarile monocromia, più ancora con fredda e boriosa alterigia e con sprezzante durezza la morte del bimbo innescando il delirio di Suor Angelica)." Attilio Piovano - il corrieremusicale.it 

Verdi's "Messa da Requiem" - La Verdi di Milano


"Fra i quattro solisti ha impressionato in positivo il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, che ha emissione ed intonazione sicure, omogeneità di colore scuro ed ottima incisività di fraseggio."
Alberto Luchetti - Operaclick


Queen in "Svanda Dudak" - Teatro Massimo di Palermo


"La breve parte della Regina Cuordighiaccio consente comunque ad Anna Maria Chiuri di sfoderare il suo strumento sano, saldo capace di sciabolate veementi così come del malinconico canto a mezza voce su tutta la gamma."
Ape musicale - Giuseppe Guggino

" ... la generosa prova dei cantanti ... Anna Maria Chiuri (la Regina Cuordighiaccio) ..." La Repubblica 

"Buona la prova del mezzosoprano Anna Maria Chiuri nella parte della regina Cuordighiaccio, che ha saputo modulare il tono espressivo della sua voce dall’algore iniziale, allo slancio amoroso per Švanda, fino a una malinconica mezza voce dopo la sua delusione amorosa."GBOpera

"Molto apprezzata Anna Maria Chiuri (che il pubblico del Massimo ha applaudito anche nel ruolo di Fricka nel Ring palermitano) come Regina Cuordighiaccio: il suo canto intenso e potente delinea al meglio il personaggio triste della sovrana, imprigionata dagli intrighi dello Stregone ..." Walter Vitale - Operaclick.it 


Edwige in "Guglielmo Tell" - Teatro Regio di Torino


" (...) a Edwige, moglie di Guglielmo, ha prestato voce il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, che ha disegnato una donna apprensiva, protagonista di una preghiera calda e accorata nel IV atto."
GBOpera

" (...) con la Edwige di Maria Chiuri, che si ritaglia un momento importante nel Tezetto del IV Atto, (...) Operaclick

"Anna Maria Chiuri è una bravissima Edwige, musicalissima e ben omogenea, (...)" liricamente.it

"Convincenti l'Edwige di Anna Maria Chiuri (...)" teatro.it

"Also compelling were bass Fabrizio Beggi, as Arnoldo’s father Melchtal, and mezzosoprano Anna Maria Chiuri, as Guglielmo’s wife Edwige." The Opera Critic


Fricka in "Das Rheingold" / "Die Walküre" - Teatro Massimo di Palermo


"Anna Maria Chiuri, unica italiana nel cast, ha fornito a Fricka una bella voce mezzosopranile, di buona estensione"
Sabino Lenoci - L'Opera

"Giunonica di nome e di fatto, la Fricka di Anna Maria Chiuri si muove con sensibilità tra accenti vigorosi e frasi delicate;" Ilaria Grippaudo - GBOpera

" (...) e suadente moglie Fricka, alias Anna Maria Chiuri , affermata Mezzosoprano nei maggiori ruoli del suo registro, unica artista italiana del cast." Gigi Scalici liricamente.it  

"Stupenda di nuovo Anna Maria Chiuri, petulante Fricka, modello sposa teutonica, scarpa bassa, foulard e borsetta." Carla Moreni - Sole24Ore

"Anna Maria Chiuri, la sola italiana nel cast, e' una Fricka autoritaria e volitiva che il regista vuole vestita come Elisabetta II quando va a caccia, con tanto di foulard annodato sotto il mento." Libero

"il rispetto delle leggi imposto da Fricka, interpretata da un’ottima Anna Maria Chiuri granitica e asciutta." Marco Crescimanno - Operaclick

"Anna Maria Chiuri
(Fricka) conferma e consolida la buona impressione del Prologo, sostituendo alle frasi dolcemente insinuanti un canto granitico, ben scandito e giustamente inflessibile." Ilaria Grippaudo - GBOpera

"Fricka di Anna Maria Chiuri rispecchia il carattere deciso e autoritario della donna di casa: anche nella scena del duello tra Hunding e Siegmund, Fricka appare in uno dei palchi laterali per controllare se Wotan manterrà la parola a lei data." Monica Prusak - Il corriere musicale

"Anna Maria Chiuri che ha il grande merito di essere una delle poche cantanti italiane che ha il coraggio di misurarsi con la musica di Wagner, è stata un’ottima Fricka." Opera World 


Herodias in "Salome"


"A rendere significativa la serata anche il magistrale apporto dei cantanti con ... l'altoatesina Anna Maria Chiuri (Erodia) ..."
Giacomo Fornari L'Alto Adige

"Molto buona ci è parsa l’Herodias luciferina e sprezzante di Anna Maria Chiuri, elegante nel fraseggio ed incisiva negli accenti." Alessandro Cammarano Opera Click

"Stimmlich und schauspielerisch exzellent Heordias (Anna Maria Chiuri)" FF mateo Taibon

"Il mezzosoprano piacentino Anna Maria Chiuri era davvero autorevoile domatrice del circo erotico al fine di mantenere il suo potere" Giancarlo Andreoli Libertà

"Fiera ed altera l'Herodias di Anna Maria Chiuri, elegante nei movimenti e nell'emissione, perfetta nell'intonazione." Simone Manfredini Teatro Org

"Anna Maria Chiuri (ormai maestra indiscussa nei ruoli da cattiva, qui nei panni di Herodias)" Vincemzo Borghetti www-drammaturgia.it  

"Anna Maria Chiuri una Herodias gelida, impetuosa imperatrice vendicativa." Gabriele della Casa Il resto del Carlino di Modena

"Anna Maria Chiuri è stata una convincente Herodias, con voce elegante." Teatro Org Mirko Bertolini

 

 


Clythemnestra in "Elektra" - Teatro Comunale di Bolzano


“Ma Anna Maria Chiuri dà vita a una Clitemnestra carismatica, piena di forza tragica”
Enrico Girardi – Il Corriere della Sera

"E' perfettamente amalgamato il cast con ... la stregonesca, efficacissima Clitemnestra di Anna Maria Chiuri, ..." Carla Moreni - Sole24Ore

“Del tutto convincente la prova di Anna Maria Chiuri, Klytämnestra una volta tanto cantata dalla prima all'ultima nota, senza nessuna concessione al declamato. Della Chiuri colpiscono la recitazione partecipata e misuratissima e la perfetta pronunzia del tedesco.” Alessandro Cammarano – Operaclick

“Meravigliose Anna Katharina Behnke (Elektra), consumata emotivamente e fisicamente dalla tragedia, ed Anna Maria Chiuri (Clitemnestra) che regalano una lunga scena intensa e registicamente perfetta. Le loro voci sono vibranti e potenti, tanto da risultare sempre chiare e al di sopra di unxorchestra collocata sul piano del palco e numericamente imponente.” Monique Ciola - Il Giornale della Musica

"Presenza scenica, perfezione stilistica e maturità artistica hanno impregnato lxinterpretazione di Anna Katharina Behnke, Michela Sburlati e di una grandissima Anna Maria Chiuri (con lei altri altoatesini nel cast), divenuta ormai una certezza della lirica internazionale." Giacomo Fornari «Elektra», applausi a scena aperta - Trentino dal 2004.it

"Überzeugten vor allem Elektra und ihre Mutter Klytämnestra (Anna Maria Chiuri) durch Ausdruck und Gesang." Z am Sonntag

"Come pure a fianco di essa si sono distinte per intensità le nostre Michela Sburlati (Crisotemide) e Anna Maria Chiuri (Clitemnestra)." Gian Paolo Minardi

“Ottime le qualità vocali dell’interpo cast … Anna Maria Chiuri in quello di Clitemnestra …” Emilia Campagna– L’Adige

"Per la prima volta, un’italiana, Anna Maria Chiuri, affrontava il terrificante ruolo di Klytämnestra, superando brillantemente la prova." Giuseppe Pennisi - Patrikpen

"Klitamnestra, Anna Maria Chiuri, efficacissima virago già morta-vivente, preda dei suoi incubi e delle sue ossessioni, con trucco e costume di grande suggestione." Aidanews.it


Principessa d Bouillon in "Adriana Lecouvreur" - Teatro Regio di Torino


"mentre eccelle il mezzosoprano Anna Maria Chiuri per temperamento e l’ampio registro vocale potente e incisivo, ma anche nei suoni dai dolci afflati: supporti per un’interpretazione sontuosa della Principessa di Bouillon."
Valentina Diaconale - L'Opinione Cultura

"... la bravissima Anna Maria Chiuri nel ruolo della Principessa di Buillon, esibisce una forza interiore inaspettata." Bresciaoggi

"La potenza vocale di Anna Maria Chiuri fa della Principessa di Buillon, la rivale, una creatura delle tenebre, dura, terribile, un'Amneris assassina." Corriere della Sera (Gian Mario Benzing)

"... Bravissima il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, così padrona del personaggio da rubare la scena alla protagonosta." Giornale di Brescia


"Carmen"


"Si è cominciato allo Sferisterio di Macerata con Carmen, la più moderna delle operas-comique che ha messo in bella evidenza il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, promettente protagonista..."
Famiglia Cristiana (Giorgio Gualerzi)

"Bruna, bella, corpo slanciato e largo sorriso, il mezzosoprano Anna Maria Chiuri veste stasera i panni di Carmen. Lo spettacolo viene ripreso scenicamente dalle appalaudite edizioni del '94 e '97, ma musicalmente schiera in palcoscenico nuovi cantanti e per lo più giovani. A cominciare da lei, la protagonista di nascita altoatesina con padre pugliese e residenza stabile in Emilia. "Il sangue paterno mi ha dotata di un temperamento mediterraneo forte e passionale, perciò mi riconosco molto in questo personaggio." Il Resto del Carlino (Rosanna Luciani) - CARMEN E’ LIBERTA’

"L’edizione 2002 di Macerata Opera ha proposto anche una ripresa felice di Carmen che metteva in luce una pregevole Anna Maria Chiuri (al suo debutto nel ruolo della sigaraia) dal peso scenico autorevole e dalla voce capace di ampie escursioni, solidamente poggiata ed omogenea in ogni registro." Musica (Alfredo Tarallo)

"La grande attesa era per la protagonista al debutto in questo ruolo, il mezzosoprano Anna Maria Chiuri. La giovane cantante ha superato brillantemente questo importante appuntamento: voce timbrata in tutti i registri (benissimo in alto) buona presenza scenica e capacità di recitazione." Il Messaggero (Luca Della Libera)

"Anna Maria Chiuri è forse la Carmen di questo millennio. L'impegnativo personaggio di Mérimée e Bizet ha trovato nel bel mezzosoprano di Bolzano, donna bella, procace e passionale un’interprete convincente." Il Resto del Carlino - CARMEN BELLA E BRAVA

"La Chiuri ha vinto da giovane promessa una difficile sfida del primo grande impatto con l'opera."

"... Deflo può contare su una Carmen di insospettata statura come Anna Maria Chiuri che nel ruolo della spregiudicata sigaraia ha modo di esibire tutte le sue potenzialità. Carmen del resto, nella sua ricchezza di risvolti psicologici e complessità vocale, è un personaggio che chiama in causa tutte le potenzialità dell'artista." Il Resto del Carlino - CARMEN BELLA E BRAVA

"Carmen è il mezzosoprano (acuto ci verrebbe da aggiungere) Anna Maria Chiuri, al debutto del ruolo in Italia avvenente figura di protagonista che sulla scena si misura con ampia credibilità con un personaggio che per antonomasia raffigura l'incarnazione dell "demone" della musica. La cantante ne raccoglie e trasmette lo slancio di libertaria vitalità, quel senso dell'esistenza e dell'amore che per Carmen non è mai conquista definitiva, l'una e l'altro essendo generi precari e clandestini come i suoi amici contrabbandieri; e al pari bene asseconda il dramma della premonizione di morte, nelle cupe nore del "Trio delle Carte". Già convincente ma sicuramente perfettibile nell'artista la valenza timbrica della sottile, quasi animalesca sensualità sottesa alla parte." Corriere Adriatico

"... Anna Maria alta, formosa, bruna bellezza mediterranea di terra e di sangue non appare in scena – come non appare in vita – per annunciare "Je suis une famme fatale!" e quindi la fatalità arriva senza invito: Anna Maria, dolcemente erotica e vulnerabile."


Azucena in "Il Trovatore"


"Anna Maria Chiuri in particolare è stata semplicemente perfetta: per come ha saputo armonizzare le articolate disposizioni timbriche del personaggio su soluzioni di canto di vera emozione, arricchendolo oltretutto con spiccate doti di attrice sulla scena. Da manuale in "Stride la vampa" – e da tempo non più così ascoltata - la sua "visualizzazione" vocale dell'allegoria della fiamma "che s’alza in ciel".
Corriere Adriatico

"Una grande interpretazione è stata quella di Anna Maria Chiuri. L'interprete è fantasiossima e offre al suo fraseggio una paletta di notevoli e molteplici colori. Si passa così da uno "Stride la vampa" franto e quasi delirante ad un "Condotta ell’era in ceppi" teso come una corda di violino tra scoppi furibondi d’ira ed improvvisi intenerimenti ( formidabile il "ei distruggeasi in pianto") per concludere, ma sono solo pochi esempi,c on un "Ai nostri monti" alitato in un sussurro di nostalgia e tenera poesia. Canta anche bene, la Chiuri, con una voce solida lungo tutta l'ardua tessitura (non rinuncia allo scomodo do del secondo atto) ed una tecnica sorvegliata: a lei sono andati gli applausi più calorosi e non poteva essere altrimenti." Resto del Carlino

"L'appassionata Azucena di Anna Maria Chiuri domina la scena cogliendo i diversi stati d'animo con vocalità duttile e sottilmente tragica, lacerata dalla consapevolezza di essere la causa di un odio mortale; e dall'accento bellissimo di "Stride la vampa" si inerpica sul Racconto con forza drammatica per dare infine alla scena del carcere un'intensità ed un colore in un turbinare pulsante di chiaroscuri di grande impatto teatrale."
L'opera


Mrs. Quickly in "Falstaff"


"La reine des trois commeres, demeure sans conteste Anna Maria Chiuri en Mrs Quickly. L'alto dispose d'une etendue vocale impressionnante lui permettant de timbrer les graves les plus abyssaux et de passer sans crier gare a des parties plus aigues sans que cela s'accompagne de la moindre difficultè. Expressive et excellente actrice, elle a gagnè les faveurs du public par l’aspect sèmillant de son role et aussi pour la malice avec la quelle elle se plait a le servir avantageusement."
Resmusica


Anna Maria Chiuri in concert


GIANNI SCHICCHI - 2010 ACCADEMIA DI SANTA CECILIA with Vladimir Jurows
ki
"Il resto del cast è parso di buon livello in particolar modo la Ciesca di Anna Maria Chiuri dalla voce opulenta di esuberante colore scuro, ..."
Ramón Jacques Operaclick

"Anna Maria Chiuri è stata di gran lunga la migliore in campo: tecnica e correttezza a prova di bomba, begli acuti e bellissimo registro medio , arte scenica da vera attrice. Notevole la sua Azucena, ma il meglio è arrivato con i superclassici del repertorio francese: molto belle la Seguedilla e la Habanera della Carmen, "stupenda" Mon coeur s’ouvre a ta voix dal Sansone e Dalila..."


Santuzza in "Cavalleria rusticana"

"... Anna Maria Chiuri, apprezzata Santuzza di bel colore e forza emotiva. .... Anna Maria Chiuri, Santuzza di carne e sangue." Il Messaggero

"... Anna Maria Chiuri è stata una Santuzza al confine della follia. Ha espresso con voce e con gestualità esasperata passione, rabbia e dolore." Il Resto del Carlino


Zia Principessa in "Suor Angelica"


“Molto brava Anna Maria Chiuri nella parte della Zia Principessa: voce scura, da vero e proprio contralto, ha interpretato con grande sicurezza questo tetro personaggio.”
Operaclick Paolo Bullo


"Ein Sommernachtstraum" with Yuri Temirkanov


"Anna Maria Chiuri, una voce da... “Sogno di una notte di mezza estate”

Anna Maria Chiuri c’è ed è pronta a calarsi nei panni dell’Elfo del capolavoro di Shakespeare,musicato da Felix Mendelssohn. Grande attesa per “Sogno di una notte di mezza estate”, domani sera al Regio. Un ruolo inedito per la voce della Chiuri. «Questa scrittura - confessa l’artista che ama Parma - richiede una pulizia nell’esecuzione simile a quella di uno strumento che suona in orchestra."


Preziosilla in "La forza del destino" - Macerata Opera Festival


“Die Preziosilla der Anna-Maria Chiuri setzt den erforderlichen dunkelfarbig timbrierten Mezzo-Akzent sogar schönstimmig ein.”
Der Neue Merker Friedeon Rosén


Donna Elvira in "Don Giovanni" -

"Donna Elvira che Anna Maria Chiuri (Apparsa in scena da amazzone moderna con tanto di fucile, pistola e coltello) ha risolto con lodevole bravura vocale" - Roberto Iovino La repubblica


"Cassandra" - Teatro Bellini di Catania

"...und vor allem auch die alles hinwegfegende Naturgewalt in der Gestalt von ANNA MARIA CHIURI/Cassandra." Robert Quitta - Orpheus 3+4

„Ottima davvero, dulcis in fundo, la Cassandra di Anna Maria Chiuri, altoatesina, contralto mezzo-soprano di buona estensione, che davvero appartiene a quell’ormai rarissima categoria di cantanti che cantano, i quali sovente sembrano esistere più solo sul vinile. La potenza drammatica della parte è emersa fin dalla prima apparizione, né si è mai sopita per tutto il secondo atto: i profondi gravi viriloidi, assai ben sostenuti e piacevoli, hanno fatto da lodevole corollario ad una recitazione vibrante e commovente con la quale gli astanti si sono immediatamente identificati, cosa che da tempo non accadeva, e con un’opera sconosciuta poi. Nessun eccesso verista, di quelli che hanno turbato la parte dell’Alessandra Rezza, nessun patetico vezzo, abbondanza di espressioni forse dettate dal compositore, e virtualmente assenti per gli altri interpreti, insomma una vera scoperta. Ragguardevole il fatto che si sia trovata una voce tanto aderente al ruolo, o forse si dovrebbe dire: una cantante abbastanza capace da adattarsi a quel che deve cantare, com’è giusto che sia.“ Dietro le quinte – Blog di ifnormazione culturale - www.dietrolequinteonline.it


Azucena in "Il Trovatore" with Orchestra sinfonica siciliana

“HANNO troneggiato la voce e la presenza scenica di Azucena-Anna Maria Chiuri nel Trovatore che venerdì sera è stato presentato al Politeama …” Alessandra Sciortino – La Repubblica

“La fiamma possiede Anna Maria Chiuri, un’Azucena che sembra riempire la scena con una fisicità che ha il suo riscontro in una vocalità di straordinario spicco, prorompente, passionale di autentica teatralità.” Sara Patera – Il Giornale di Sicilia

"Successo personale per tutte e due le protagoniste … e il mezzosoprano Anna Maria Chiuri (la zingara Azucena) …” “Belle voci e una bella idea.” Simonetta Trovato – Il Giornale di Sicilia

“… l'opera potrebbe chiamarsi Azucena; tutto ruota attorno a lei, alla sua condizione di gitana e a darle voce, empito ci ha pensato Anna Maria Chiuri con la sua imponente presenza scenica, ma soprattutto assai credibile per la sua voce "giusta" adatta a consegnare in tutte le sue pieghe il profilo psicologico della protagonista, attraverso l'impegnativo dispiegamento di una vocalità mista tra contralto e mezzosoprano. Accattivante, scura e penetrante la sua voce, omogenea nei registri ma capace anche di risultare rispettosa dello stile nel legato e nella resa degli acuti.” Salvatore Aiello – Gli Amici della Musica

 


Ulrica in "Un ballo in maschera"

"Dans les rôles respectifs d’Ulrika et d’Oscar, la mezzo Anna Maria Chiuri et la soprano Marina Zyatkova cartonnent: chacune colle à son personnage et dispose de moyens vocaux exceptionnels." Martine D. Mergeay La Libre.be 13/09/2010

„le velours corsé de la mezzo Anna-Maria Chiuri (la sorcière Ulrika)“ Lesoir.be 13/09/2010

„Vêtue d’un superbe costume de gitane, Anna Maria Chiuri est une Ulrica très convaincante.“ 20 septembre 2010 par Richard Letawe – ClassiqueInfo.com

„Anna Maria Chiuri wist als Urica, een waarzegster, te imponeren met haar indrukwekkende lage tonen. Prachtig was ook Marina Zyatkova die met veel vocaal aplomb gestalte wist te geven aan de page Oscar.“ Opera Gazet –Recensies 14/09/2010

 


Fenena in "Nabucco"


"In piena evidenza la Fenena di Anna Maria Chiuri che conferisce al personaggio una presenza vocale inusitata, costituendosi come una credibile rivale della troppo iontraprendente sorella." Giancarlo Landini -
L'OPERA

"Il colore caldo e pieno della voce di Anna Maria Chiuri costruisce d'altro canto una solida Fenena, degna figlia di Nabucco e credibile antagonista di Abigaille. Cantata con toccante fermezza la preghiera del quarto atto." Patrizia Monteverdi - Operaclick

"Anna Maria Chiuri, delicato mezzosoprano acuto, sente Fenena con impeccabile dolcezza quasi belliniana." Il Gazzettino (Mario Messinis)

"Anna Maria Chiuri era una Fenena delicata, voce teneramente limpida." La Nuova Venezia

"... mi ha positivamente colpito la Fenena della Chiuri: voce da mezzosoprano tendente all'acuto, interpreta il suo ruolo con gradevole dolcezza, quasi belcantistica." Opera Click