Annamaria Dell'Oste

Soprano

/www.annamariadelloste.it

Biography

Nata a Udine, ha studiato presso il Conservatorio "J. Tomadini" della sua città, diplomandosi, in seguito presso il Conservatorio "A. Boito" di Parma sotto la guida di Jenny Anvelt. In seguito ha seguito i corsi di interpretazione e stile tenuti dal soprano Renata Scotto.

Sin dal suo debutto al Teatro Verdi di Trieste con Orfeo ed Euridice di Gluck (Amore, dir. Peter Maag), ha dimostrato spiccate doti vocali e di attrice che ne fanno, oggi, un artista tra le piú affermate della sua generazione. Un anno dopo il debutto inaugurabva già la stagione del Teatro alla Scala di Milano con Armide di Gluck sotto la bacchetta di R. Muti e la regia di P.L Pizzi. 

Annamaria Dell’Oste si è eisibita regolarmente nei maggiori Teatri, Festival ed Istituzioni Musicali nazionali ed esteri di cui si citano La Scala di Milano, Teatro Regio di Torino, San Carlo di Napoli, Teatro Teatro Massimo di Palermo, Maggio Musicale Firentino, Comunale di Bologna, Teatro Fialrmonico di Verona, Teatro Bellini di Catania, Rossini Opera Festival, Wiener Staatsoper, Staatsoper di Berlino, Deutsche Oper Berlin, Opernhaus Zürich, Covent Garden di Londra, Opera Bastille di Parigi, Festival di Orange al fianco di Roberto Alagna e Angela Gheorghiu, Liceu di Barcellona, Teatro Sao Carlos di Lisbona, collaborando con direttori come Roberto Abbado, Daniele Gatti, Jesus Lopez-Cobos, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Gianandrea Noseda, Evelino Pidò, Donato Renzetti, Wolfgang Sawallisch, Alberto Zedda, Antonio Pappano e Bruno Campanella.

Tra i ruoli interpretati si ricordano soprattutto Adina ne L’elisir d’amore, Norina in Don Pasquale, Amina ne La Sonnambula, Lucia in Lucia di Lammermoor, Konstanze in Die Entführung aus dem Serail, Despina in Così fan tutte, Zerlina e Donna Anna in Don Giovanni, Contessa di Folleville ne Il viaggio a Reims, Musetta ne La Bohème, Olympia e Antonia ne Les Contes d’Hoffmann, Eudoxie ne La Juive, Violetta ne La Traviata, Gilda in Rigoletto, Amenaide in Tancredi, Sophie in Der Rosenkavalier, Marguerite in Faust solo per citarne alcuni. Il suo repertorio comprende, inoltre, la prima esecuzione assoluta di Outis di Berio (Teatro alla Scala, regia Graham Vick), Il Barbiere di Siviglia di Paisiello, La cambiale di matrimonio, L'italiana in Algeri, La serva padrona, La Cenerentola, A Midsummer Night's Dream, Fantasma di Canterville, Werther.

Tra le interpretazioni più significative degli ultimi anni si annoverano: Rigoletto (Gilda) al Teatro Filarmonico di Verona; Medea e La Rondine al Thèâtre du Capitole di Toulouse e al Thèâtre du Chatelet di Parigi; La Scala di Seta alla Deutsche Oper di Berlino diretta dal M. Zedda; La Bohème al Festival di Orange; una esecuzione in prima mondiale dell'opera riscoperta di Ramon Carnicer il Dissoluto Punito presso La Coruna diretta da A. Zedda; la prima esecuzione italiana dell'opera Die Vögel di W. Braunfels nel ruolo dello Scricciolo diretta da R. Abbado; Elisabetta Regina d'Inghilterra (Matilde) di Rossini in forma di concerto a Parigi (Salle Pleyel), Amsterdam (Concertgebow) e Bruxelles (salle Beauxart); Tancredi (Amenaide) di Rossini al Teatro Regio di Torino; Pergolesi in Olimpiade (Megacle), opera di Pergolesi rivista dal Maestro Roberto De Simone al San CArlo di Napoli; La Traviata (Violetta) al Teatro Lirico di Cagliari; La Bohème (Musetta) al Festival Pucciniano di Torre del Lago. 

Più recentemente ha cantato Donna Anna in Don Giovanni di Mozart al Teatro Giovanni da Udine diretta da G. M. Bressan e successivamente ha cantato Belinda in Dido and Aeneas di Purcell al Teatro Verdi di Gorizia. Ha partecipato ad una Tournèe in Thailandia con l'Orchestra dell'Opera di Parma con un programma per le celebrazioni Verdiane e ad una tourneè in Cina accompagnata dall'Orchestra dell'Opera di Parma esibendosi al National Centre for the Performing Arts di Pechino e nei Teatri di Nanchino, Wuhan e Suzhou. Ha cantato inoltre al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra aderendo ad un progetto dal titolo “Verdi nel mondo” accompagnata dall'Orchestra dell'Opera Italiana.

Questa estate ha cantato ne la Serva Padrona di Pergolesi al Festival “Le Orchestre nascoste” a Trapani.

In concerto Annamaria dell'Oste si è esibita in: Exsultate Jubilate di Mozart (Arena Sferisterio di Macerata); Oratorio di Scarlatti (Reggio Emilia); Recital a Pechino con Lu Jia; Carmina Burana (Teatro Comunale di Bologna e Teatro Lirico di Cagliari); Vesperae Solemnes de Confessore (Bologna); Cantate di Bach (Opera di Roma), Missa in tempore belli (Firenze diretta da Z. Metha), musiche di Hasse e Pergolesi (Vienna con il Giardino Armonico); Il Paradiso e la Peri (Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la direzione del M. Sawallish); Requiem Mozart (Teatro Regio di Parma con l'Orchestra Arturo Toscanini diretta da Gandolfi); Requiem di Donizetti (Opera di Roma); Bajazet di Vivaldi (a Istanbul con Fabio Biondi), Stabat Mater di Pergolesi (Postdam e in tourneè con l'Orchestra della Toscana diretta dal M. Hogwood.); Improvisations I e II di Pierre Boulez (Parigi con L'Ensemble Intercontemporain).